Lucio Dal Buono

Biografia

Nato a Milano.  Diploma al  Liceo classico al Berchet e laureato in Ingegneria Elettronica, presso il Politecnico di Milano.    Lavora all’Olivetti negli anni 60, poi alla Redaelli, alla Marconi ed infine rileva l’azienda del padre. E’  esperto in radioprotezione e specializzato nelle applicazioni industriali dei raggi X.

Dai 15 ai 30 anni è titolare terza linea nella Rugby Milano, squadra di serie A di Rugby. Nazionale giovanile e selezionato in selezioni regionali. Si sposa a 25 anni ed ha due figli.

Dal punto di vista sociale ha avuto una attività giovanile nella S.Vincenzo. Fonda poi l’Ivrea Rugby club. Negli anni 60, per combattere le tragedie causate dalla 180 – la legge che toglie ai malati di mente ogni possibilità di cura – fonda un’associazione di familiari e poi la Federazione delle Associazioni. In Parlamento vengono discusse due proposte di legge basate su un suo lavoro.  Attualmente è presidente dell’associazione Vittime della 180 Onlus  (www.vittimedella180.org ), l’associazione che denuncia i crimini, i suicidi, i fatti di sangue causati dalla legge 180.

E’ tra i soci fondatori del LIFE, Liberi imprenditori Federalisti Europei. Ha il brevetto di conduzione di barche a vela ed a motore, un brevetto di pilota di aerei ultraleggeri, il brevetto di sommozzatore ed è un buon alpinista e rocciatore.

Oltre a vari articoli per giornali locali ha scritto:

  • Pellegrino del duemila  – Ed. Segno
  • A cavallo di due secoli – Ed. Segno
  • Rugby Milano 1945 –1968